COMUNICATO STAMPA
Novate Milanese celebra la prima “Giornata nazionale in memoria di tutte le vittime dell'epidemia da coronavirus”

Novate Milanese, 9 marzo 2021 – Novate commemorerà la prima “Giornata nazionale in memoria di tutte le vittime dell'epidemia da coronavirus” - istituita dal Parlamento italiano – e prevista per il 18 marzo, con l’inaugurazione di uno spazio dedicato alla memoria delle vittime novatesi del Covid, all’interno del cimitero parco.

Il 18 marzo è la data in cui lo scorso anno l’Italia assistette alla drammatica carovana dei mezzi militari che trasportavano le bare lontano dalla città di Bergamo, data divenuta un simbolo in un quadro di dolore contraddistinto da un’emergenza che non è ancora terminata.

Dopo l’adesione all’iniziativa, Novate rende un omaggio concreto a tutti i suoi concittadini morti a causa della pandemia, inaugurando un progetto che si svilupperà anche nei prossimi anni, con l’intento di rendere perpetua la memoria di chi ci ha lasciato senza poter ricevere un ultimo saluto da parte dei suoi famigliari.

“Ancora uno sguardo” è il nome di questo progetto nato in collaborazione con la Consulta Impegno Civile e con il supporto di idee di alcuni cittadini che sarà inaugurato, giovedì 18 marzo alle 15:30 al cimitero parco di via 4 Novembre e che, a causa delle restrizioni imposte dalle misure anti contagio, non potrà essere un momento di presenza collettiva ma sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook istituzionale del Comune di Novate Milanese.

Il progetto prenderà vita nella porzione a verde situata a sinistra del viale dell’ingresso principale del cimitero parco, situato in via 4 Novembre, e vedrà la presenza di una quercia – albero che con le sue radici e il suo tronco rappresenta la vita – attorno alla quale si svilupperanno delle isole verdi tra le quali sarà posizionata una finestra in pietra come simbolo del luogo da dove molte persone hanno potuto salutare per l’ultima volta gli affetti più cari della loro vita, e da cui poter volgere ancora una volta uno sguardo verso di loro, concetto profondo riassunto anche nel nome di questo progetto. La finestra assumerà un ruolo significativo anche nei prossimi anni grazie alle targhe che, una alla volta, verranno affisse su di essa ad opera di scuole e associazioni a ricordo di una data indelebile nella memoria della collettività.

Due eventi faranno da contorno all’iniziativa di giovedì 18 marzo. Il primo è previsto per mercoledì 17 marzo, momento in cui sul canale Youtube del Comune di Novate Milanese sarà trasmesso “Luci nella notte”, un video con le testimonianze dei protagonisti che hanno prestato la loro opera sul territorio nei mesi del lockdown, accompagnate dagli interventi musicali della Scuola di Musica Città di Novate e del Corpo Musicale Santa Cecilia. Il secondo, in calendario per venerdì 19 marzo alle ore 21, si terrà online sulla piattaforma gotomeeeting (https.//global.gotomeeting.com/join/700672405) vedrà la presentazione di “I giorni più bui”, libro di Giovanni Albano, medico dell’ospedale Humanitas Gavazzeni di Bergamo che dialogherà
con il dott. Paolo Viganò e con Eva Musci, direttrice del festival “Voci della storia”.

“Questo progetto incarna un sentimento comune e condiviso che attraversa l’Amministrazione Comunale, il Consiglio Comunale e l’intera comunità cittadina, con la volontà di rendere omaggio e lasciare un segno tangibile in ricordo dei tanti novatesi che sono mancati a causa della pandemia - spiega il sindaco, Daniela Maldini, aggiungendo – daremo vita ad un luogo in cui coltivare la memoria, vicino a tutte le differenti sensibilità che albergano nelle persone. Sarà un luogo di pace, di memoria e di speranza, uno spazio in divenire che contribuirà anche a riqualificare l’intero cimitero parco”.

SCARICA LA LOCANDINA E IL COMUNICATO STAMPA IN PDF


Comune di Novate Milanese
Servizio Comunicazione
CS 15 / 03 / 2021

 

Sostieni gli Amici della Biblioteca

iscriviti alla newsletter

i nostri eventi

22
Apr
Incontro Virtuale

LE ULTIME NEWS